shape
shape
shape
shape
APPROFONDIMENTI

Come controllare il climatizzatore tramite connessione WiFi

Negli ultimi anni sta aumentando sul mercato la richiesta di climatizzatori che possano essere controllati tramite connessione internet, da casa o fuori, a seconda del modello, del costo e delle funzioni richieste.

Connessione tramite app

I marchi più all’avanguardia in questo settore hanno già sviluppato dei condizionatori residenziali con scheda di rete integrata, così da connettersi alla linea WiFi domestica ed essere gestiti tramite app per smartphone.

In queste applicazioni si possono trovare svariate funzioni e profili di utilizzo: si può innanzitutto visualizzare la temperatura attuale all’interno di ogni stanza e impostare quella desiderata, accendere o spegnere il condizionatore, ma anche creare dei profili giornalieri o settimanali in funzione delle nostre abitudini.

Ad esempio, in estate, si può dire alle unità interne in soggiorno e in cucina di accendersi nei giorni feriali in modalità raffrescamento mezz’ora prima del nostro rientro dall’ufficio e di portare le stanze a 26°C, accendendo poi in un secondo momento le camere da letto, ma di tenere un comportamento diverso durante il weekend.

App per controllo remoto del climatizzatore

App per il controllo remoto del climatizzatore

In alcuni casi le possibilità sono davvero molte e si può arrivare fino a scegliere l’inclinazione delle alette o a visualizzare la qualità dell’aria negli ambienti.

Se invece si dispone di un climatizzatore meno recente che non ha una scheda di rete integrata, è talvolta possibile acquistare dallo stesso produttore un modulo WiFi esterno da collegare all’unità interna. In questo modo si avranno le stesse funzionalità sopra descritte con una piccola spesa aggiuntiva.

Modulo WiFi esterno per climatizzatore

Modulo WiFi esterno per climatizzatore

Connessione con Google Assistant o Alexa

Di recentissima uscita sul mercato, sono i climatizzatori in grado di connettersi direttamente con gli assistenti vocali Google Assistant o Alexa.

Oltre alle funzioni descritte nel paragrafo precedente, sarà quindi possibile controllare il condizionatore con la voce e, volendo, interfacciarlo con il resto della domotica della casa, come luci o sensori di presenza. In questo modo sarà possibile ad esempio farlo accendere e spegnere in base all’effettiva presenza di persone all’interno della casa. Le possibilità sono quindi innumerevoli e permettono di soddisfare anche gli utenti più esigenti.

Esempio di connessione con Google Assistant

Esempio di connessione con Google Assistant

Una raccomandazione: prima dell’acquisto è sempre bene controllare che i prodotti siano compatibili con il nostro sistema vocale. Difatti se un marchio è compatibile con Google Home, non è sempre detto che sia anche compatibile con Alexa e viceversa.

Connessione con interfaccia di terze parti

Se hai un vecchio condizionatore che non è predisposto per la connessione WiFi né con scheda integrata, né con modulo esterno, non disperare. Non è ancora necessario cambiarlo! Infatti esistono degli accessori di varie marche, compatibili con quasi tutti gli impianti di condizionamento che integrano un telecomando a infrarossi con una scheda di rete.

In questo modo è sufficiente collegare il modulo a una presa della corrente e posizionarlo vicino all’unità interna da controllare. Collegandosi alla rete domestica, esso può essere gestito tramite app o assistente vocale e comunicare tramite infrarossi con il nostro condizionatore, esattamente come fosse un telecomando universale per climatizzatori.

Ovviamente le funzioni potrebbero essere un po’ più limitate a seconda del modello e della compatibilità, però è un’ottima soluzione per rendere più smart la nostra casa, a fronte di una spesa limitata.

Modulo WiFi a infrarossi di terze parti

Modulo WiFi a infrarossi di terze parti

Visto che questo tipo di prodotto si comporta esattamente come un telecomando, occorre fare attenzione che non ci siano ostacoli tra lui e l’unità interna. Inoltre sarà necessario prevederne tanti quante sono le unità interne che si vogliono domotizzare.

Per concludere, le possibilità oggi sul mercato sono molte e il loro utilizzo permette di gestire il nostro impianto in modo più efficiente e, se usate in maniera corretta, ci consentiranno di controllare e ridurre i consumi di energia elettrica in bolletta.

acquista climatizzatore
acquista climatizzatore
APPROFONDIMENTI

Approfondimenti Utili alla scelta del climatizzatore

Incentivi Fiscali

Incentivi economici per l'acquisto di climatizzatori

Contatti

Entra in contatto con gli esperti del clima