shape
shape
shape
shape
APPROFONDIMENTI

Come si installa un condizionatore?

In questo articolo vedremo come si installa un condizionatore e quanto tempo occorre per farlo.

Quanto tempo occorre per installare un condizionatore?

Cominciamo innanzitutto col dire che il tempo di installazione dipende, ovviamente, dal numero di unità interne presenti nel sistema multisplit: installare più macchine richiederà chiaramente più tempo. Se hai dubbi in merito alla definizione di impianto multisplit e ai suoi componenti, rimandiamo all'articolo cos’è il condizionatore per maggiori dettagli.

Un’altra discriminante fondamentale è data dalla predisposizione delle tubazioni all’interno delle pareti: da ormai una decina di anni, in tutti gli edifici di nuova costruzione vengono già effettuate in cantiere le tracce nei muri, nelle quali vengono posate le tubazioni in rame per il gas refrigerante, la canalina per i cavi elettrici e il tubo di scarico dell’acqua di condensa verso la rete fognaria. Tutti questi elementi vengono poi sigillati alle estremità e nascosti alla vista in scatole di derivazione interne al muro che saranno infine intonacate e imbiancate.

predisposizione tubi aria condizionata

In questo caso, il tecnico frigorista certificato dovrà solamente collegare l’unità esterna e le unità interne a tali tubazioni, cosicché il lavoro possa essere concluso rapidamente (circa una giornata) senza sporcare eccessivamente casa.

In caso l’abitazione non fosse provvista di predisposizione, sarà necessario chiamare un muratore per scavare le tracce nelle pareti, allungando di alcuni giorni i lavori. Molte aziende di installazione condizionatori hanno i loro muratori affiliati e, volendo, possono gestire in autonomia l’intero processo, senza che tu debba preoccuparti di coordinare i lavori.

Un’ultima possibilità consiste nell’installare le tubazioni “a vista” in apposite canaline di plastica, che eventualmente possono anche essere verniciate dello stesso colore della parete. E’ una soluzione più economica e veloce, che evita di seminare troppi calcinacci in giro per casa, ma anche esteticamente meno gradevole.

redisposizione tubi aria condizionata

Una volta predisposti i tubi, cosa bisogna fare?

Ora che abbiamo capito cosa serve predisporre prima di cominciare il lavoro vero e proprio, vediamo nel dettaglio come si installa un condizionatore.

Le fasi necessarie per l’installazione sono le seguenti:

  • 1) Verifica della compatibilità tra unità interne e unità esterna. Se l’impianto è stato acquistato nella sua interezza da un grossista o un’agenzia di vendita, molto probabilmente non avremo problemi, mentre se avete abbinato voi stessi le macchine (ad esempio comprando in negozi specializzati come Leroy Merlin o Bricoman), è sempre bene chiedere aiuto a un addetto del reparto per essere sicuri.
  • 2) Installazione a parete delle placche di fissaggio delle unità interne e della eventuale staffa di sospensione per l’unità esterna. In alternativa, quest’ultima può anche essere appoggiata a terra, mediante l’utilizzo di appositi piedini di sollevamento (solitamente forniti di serie con la macchina).
  • 3) Collegamento delle linee frigorifere tramite saldatura o cartelle. Generalmente si preferisce utilizzare quest’ultima tecnica per maggiore semplicità, come mostrato nel video alla fine di questo articolo.
  • 4) Pressatura e prova di tenuta dell’impianto caricandolo con azoto fino a circa 42 bar. In caso di perdite di pressione, occorre ricercare le fughe sulle cartelle o in corrispondenza delle saldature con un’apposita schiuma che le evidenzierà formando delle bolle. In tal caso, sarà necessario recuperare il gas immesso e rifare le giunzioni. Questa prova andrà effettuata sia sull’unità esterna, sia su quelle interne.
  • 5) Collegamento della tubazione di scarico condensa dopo averne testato la tenuta, versando con una bottiglia uno o due litri di acqua al suo interno, per verificare che fluisca correttamente verso lo scarico fognario.
  • 6) Collegamento delle linee elettriche di alimentazione e di comunicazione alle morsettiere delle unità.
  • 7) Messa in vuoto delle linee frigorifere tramite pompa del vuoto e verifica di tale condizione con vacuometro digitale e manometro. Questo punto è di fondamentale importanza per evitare di lasciare aria nell’impianto che potrebbe inacidire l’olio del compressore o rompere la batteria di evaporazione a seguito di congelamento del vapore acqueo presente.
  • 8) Indirizzamento automatico delle unità interne tramite la scheda elettronica dell’unità esterna. Questa procedura permette all’unità esterna di assegnare indirizzi differenti alle unità interne, così da distinguerle e gestirle individualmente. Quasi tutti i produttori hanno implementato questa funzione sui modelli di multisplit più recenti ma, in caso non fosse presente, sarà necessario eseguire un indirizzamento manuale ricordando a quale coppia di tubazioni è collegata ogni unità interna.
  • 9) Collaudo finale del sistema per verificarne il corretto funzionamento.

Video di installazione di un climatizzatore

Qui di seguito puoi trovare un video esemplificativo che potrà aiutarti a comprendere meglio tutte le varie fasi sopra descritte. Buona visione!

Speriamo di aver chiarito i tuoi dubbi relativi a come si installa un condizionatore, operazione come avrai notato tutt’altro che banale ma che non deve spaventarti; è sempre bene conoscere il lavoro che la ditta di installazione andrà a fare a casa tua, così da evitare dimenticanze o spiacevoli sorprese che potrebbero anche portare a una precoce rottura dell’impianto.

Pertanto consigliamo sempre di affidarsi a un’azienda professionale e certificata a svolgere tale lavorazione.

acquista climatizzatore
acquista climatizzatore
APPROFONDIMENTI

Approfondimenti Utili alla scelta del climatizzatore

Incentivi Fiscali

Incentivi economici per l'acquisto di climatizzatori

Contatti

Entra in contatto con gli esperti del clima